La nascita dell’ITIS Galilei di Roma

Uno dei testi (Il Rossi in trincea), donati alla nostra Associazione durante il convegno a Vicenza da parte del Presidente Magnabosco, contiene una sezione che parla della nascita del nostro Istituto.

Ho ritenuto di estrarla e, con il permesso della Associazione Ex Allievi Rossi, di inserirla nel nostro sito. E’ una pagina di storia che credo sia interessante per tutti noi.

Allo scoppio della Prima Guerra Mondiale tutte le risorse industriali e tecnologiche del paese furono riconvertite per contribuire allo sforzo bellico. Il Rossi era uno degli Istituti Tecnici più noti e rispettati del paese, dove studiavano e soggiornavano ragazzi provenienti da tutte le Regioni. Era un convitto, che in America chiameremmo College. Professori e studenti in età militare furono richiamati alle Armi. Altri si arruolarono volontari. Il resto contribuì lavorando allo sforzo bellico, e cioè producendo aeroplani per quella che allora era la Regia Aeronautica.

Dopo la rotta di Caporetto del 1917, con lo scopo di evitare la caduta in mano Austro-Ungarica delle risorse umane e del macchinario, l’Istituto fu trasferito a Roma, dove continuò a produrre aeroplani e ad insegnare a quegli allievi provenienti da Vicenza che erano riusciti a seguire l’Istituto.

Furono iscritti anche un centinaio di giovani romani, che fino ad allora non avevano trovato alcuna possibilità di studi tecnici superiori, non essendoci a Roma alcun Istituto Tecnico.

A guerra finita, il Rossi fu ritrasferito a Vicenza. Fu così che Roma rischiò di ritrovarsi, di nuovo, senza un Istituto Tecnico Industriale. Nel 1918 fu dunque presa la decisione di costruirne uno, il 6 giugno per la precisione. Il primo Presidente del Consiglio di Amministrazione fu Guglielmo Marconi, e l’Ing. Andreoni fu nominato Preside. I primi insegnanti furono in maggioranza degli abili artigiani assunti con contratti a termine.

Nel 1920 un ingegnere neo-laureato, Mario Tomassetti, fu assunto per dirigere le Officine e insegnare Tecnologie Meccaniche ed Organizzazione del Lavoro. L’Ing. Tomassetti sarebbe diventato in seguito, per due anni, Preside del Rossi a Vicenza e, successivamente, Preside del Galilei dal 1928 al 1962.

Una vita straordinaria, e una visione del ruolo della Tecnologia nel futuro che pochi avevano al tempo: prima ancora che Lindbergh attraversasse (20-21 maggio 1927) l’Atlantico nella sua mente c’era il bisogno di preparare tecnici aeronautici per le future compagnie aeree. Infatti era uno degli argomenti che usò per convincere il Podestà a istituire il corso di Costruzioni Aeronautiche a Vicenza, nella sede del Rossi. E la data della sua lettera è il 3 marzo 1927.

In fondo al documento allegato, trovate i programmi previsti dal Decreto del 1913 per i primi quattro anni di studio e quello del Corso di Applicazione (quinto anno). Tanto per gradire: 48 h di insegnamento a settimana! 

Per leggere il documento, cliccate su:

Come nacque il Galilei

 

Hits: 44

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.