Presentazione del Progetto Droni a professori e studenti del Galilei

Report N° 2

Il 28 Marzo 2019 è stato presentato il progetto droni dell’Associazione a studenti e professori del Galilei. Le classi presenti erano la 2H, 3A e 4A specializzazione Logistica Trasporti, accompagnate dai professori Cacciotti e Sciscione. L’incontro aveva come tema specifico “L’uso professionale dei Droni nell’industria 4.0 e nei servizi”. E’ stato introdotto da una breve presentazione del Prof. Taraborrelli.

La prima parte, trattata dall’Ing. Giardini, è consistita nell’illustrare l’importanza dell’utilizzo professionale dei droni nell’ambito di numerosi settori di attività industriali (infrastrutture, agricoltura, telecomunicazioni, energia, assicurazioni, industria estrattiva, ecc) e dei servizi.

Il nuovo strumento, duttile, di basso costo, facilmente dispiegabile ed in grado di raccogliere enormi quantità di dati molto precisi in tempi ridotti, processabili automaticamente anche con semplici pc, apre molte possibilità di lavoro in ambiti anche molto diversi da quelli normalmente concepibili per una specializzazione quale la Logistica Trasporti.

Apre inoltre nuove possibilità di impiego presso aziende di servizi o produttori di equipaggiamenti e/o software specializzato anche per gli altri specializzandi (Informatica, Telecomunicazioni, Meccatronica, Elettrotecnica).

La seconda parte, che consisteva in una presentazione tecnica di alcuni modelli di drone e una dimostrazione in volo, è stata curata da David Fulignati, che ha anche brevemente accennato alla regolamentazione ENAC specifica per droni e alle modalità, tempi e costi, di conseguimento di Attestato e di Brevetto di Pilotaggio Droni. La dimostrazione in volo, molto apprezzata, è stata eseguita all’interno dell’Istituto, nello spazio aperto dopo l’Hangar.

L’intervento di Lorenzo di Donato e Andrea Pompili, soci di una start-up, il primo ex-studente del Galilei, è stato dedicato a presentare un paracadute balistico per droni, azionabile con un meccanismo indipendente dal sistema di navigazione e guida del drone, ed in grado di riportare a terra senza causare danni a persone o cose il drone stesso in caso di perdita di controllo o guasto grave. Taluni impieghi dei droni richiedono obbligatoriamente la presenza di tale dispositivo di “terminazione del volo”. Il sistema è stato collaudato con successo ed è in via di prototipazione industriale.

Dalle domande e dall’attenzione posta dagli studenti si evince che l’argomento li abbia molto interessati e che successivi approfondimenti su tematiche specifiche, quali le caratteristiche tecniche di droni e sensori, la regolamentazione, le applicazioni e le nuove possibilità di impiego saranno altrettanto o più interessanti.

Un aspetto importante è che, aprendo l’orizzonte al mondo del lavoro che avanza, si può dare un contributo informativo all’orientamento degli studenti, come quelli delle seconde classi dell’Istituto, in procinto di scegliere la propria specializzazione.

Data l’ampia possibilità di impiego nei vari settori dell’industria e dei servizi è auspicabile che il Progetto Droni si estenda alle altre specializzazioni, in particolare Informatica, Telecomunicazioni e Meccatronica.

L’Associazione ha in fase di ultimazione un corso suddiviso in tre livelli (Basico, Medio e Avanzato). Fra gli obbiettivi anche l’acquisto di un drone corredato di sensori in grado di raccogliere dati utilizzabili per i diversi tipi di impiego e la messa a disposizione di software open source per il processamento dei dati.

Il fine ultimo è quello di illustrare in dettaglio le nuove professioni associate all’uso dei droni, gli equipaggiamenti ed i settori di impiego degli stessi, dove e quali sono le aziende che operano nel mercato ed i profili professionali che saranno richiesti agli operatori del settore.

Nell’ordine l’elenco delle persone intervenute:

  • Mario Giardini, ingegnere, esperto di Telecomunicazioni, Presidente dell’Associazione
  • David Fulignati istruttore pilotaggio droni presso l’Aeroporto dell’Urbe
  • Andrea Pompili e Lorenzo di Donato, ex studente del Galilei e il suo socio, inventori di un sistema di “terminazione” del volo previsto dalla normativa in taluni casi di impiego dei droni
  • l’Ing. Alberto Perotti, ex Galilei 5TB anno 1975, che ha brevemente raccontato le sue esperienze in RAI con i droni,

Presente anche Enrico Panella, pilota istruttore presso l’Aeroporto dell’Urbe, socio fondatore e membro del Gruppo di Lavoro “Progetto Droni” dell’Associazione

Per ragioni personali non sono potuti intervenire gli altri due membri del Gruppo di Lavoro, Pino Leoni e Daniele Chiarottini. E’ stato presente anche il socio Enzo Di Giulio.

Hits: 13

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.